SYNLAB Golgi: RIPRENDE IL SERVIZIO DI ELETTROMIOGRAFIA

 

Quando viene prescritto l’esame elettromiografico?
Questo particolare esame viene prescritto dal medico quando sospetta che i sintomi del paziente (mancanza di forza o di sensibilità, dolori, formicolii, bruciori, etc.) siano dovuti ad una sofferenza, irritazione o compressione dei nervi o dei muscoli.

Per quali patologie è indicata l’Elettromiografia?
• Artrosi cervicale
• Artrosi lombo - sacrale
• Sciatalgia
• Ernia del disco
• Distrofia muscolare
• Miotonia
• Miastenia
• Spasmofilia
• Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA)
• Polinevriti virali, tossiche, diabetiche, da dialisi
• Lesioni traumatiche dei tronchi nervosi (es. da incidenti sul lavoro)
• Sindrome del Tunnel Carpale o altre compressioni di tronchi nervosi
• Disfunzioni masticatorie


Come viene eseguito l’esame elettromiografico?
Il paziente si sdraia sul lettino.
Il neurologo agisce sul paziente e contemporaneamente sull’elettromiografo, raccogliendo, interpretando e registrando i dati ottenuti.
Per alcune indagini è necessario l’uso di un ago, mentre per altre vengono utilizzati elettrodi di superficie, che possono provocare nel paziente una breve sensazione di scossa lungo il nervo da esaminare. L’esame è solitamente ben tollerato dal paziente.


Ci sono delle controindicazioni all’esecuzione dell’esame?
Non ci sono particolari controindicazioni. L’esame non presenta rischi o possibili complicanze per il paziente. È importante che il paziente riferisca al medico se sta seguendo una terapia con anticoagulanti (tipo Coumadin), se soffre di disturbi della coagulazione, se è portatore di pace-maker o stimolatori.
Anche le donne in stato di gravidanza possono eseguire questo esame.

E' possibile prenotare chiamando il numero 0364532740 o 0364534500 dal lunedì la giovedì dalle 8.30 alla 18.00 e venerdì e dalle 8.30 alle 17.00 e il sabato 8.30-16.00.